Le tutele dell'investimento

Le contribuzioni mensili sono versate su un conto corrente intestato a Fonchim presso l’Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane, Banca Depositaria del fondo. 

La gestione finanziaria viene effettuata da gestori professionali, scelti tra importanti gruppi finanziari aventi sede statutaria in uno dei Paesi aderenti all'Unione Europea.

Il fondo non realizza, quindi, in nessun modo la gestione diretta degli investimenti.

Il Cda del fondo ha però la funzione di:

  • decidere le linee e i limiti di investimento
  • selezionare i gestori finanziari attraverso un Bando pubblico

Limiti di investimento

Il fondo, al fine di preservare la finalità previdenziale dell'investimento, pone ai gestori finanziari dei limiti rigorosi.

Per le azioni l'investimento è effettuato in titoli quotati sui mercati dei paesi “industrializzati” e, solo in misura residuale, in titoli quotati sui mercati dei paesi “emergenti”.

Pertanto gli investimenti azionari del fondo sono concentrati nei paesi dell’area Euro, dell’Inghilterra, della Svizzera, della Scandinavia e, fuori dall’Europa, degli Stati Uniti e del Giappone.

Per le obbligazioni i limiti sono ancora più stringenti poiché il fondo impone, come ulteriore vincolo, un rating sufficientemente elevato e/o un valore massimo del CDS (Credit Default Swap).
Questo attenua fortemente il rischio che i gestori possano acquistare titoli di debito di Stati o di società di dubbia affidabilità.

Banca Depositaria

Presso la Banca Depositaria (Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane), su un conto intestato al Fondo, vengono versate direttamente dalle aziende tutte le contribuzioni mensili degli associati.
Su altri conti (correnti e di deposito titoli) sempre riferiti al Fondo, operano i gestori finanziari.

La liquidità e i titoli in cui investe Fonchim rimangono, quindi, sempre presso la Banca Depositaria e non presso i soggetti che si occupano direttamente della gestione. 

La Banca Depositaria vigila, inoltre, sull’operatività dei gestori finanziari, controllando che si attengano sempre ai limiti d’investimento imposti dalla legge e dal Fondo.


Sei qui: Home