Riscatto

QUANDO RICHIEDERLO

A. Lo statuto di FONCHIM permette il riscatto dell'80% o del 100% della posizione individuale maturata in caso di cessazione del rapporto di lavoro per:

  • mobilità 
  • licenziamento per giustificato motivo oggettivo
  • fallimento azienda
  • dimissioni volontarie
  • cambio contratto
  • promozione a dirigente
  • fine tempo determinato
  • licenziamento per giusta causa
  • raggiungimento età pensionabile (con meno di 5 anni di iscrizione al Fondo)

Questo tipo di riscatto comporta un addebito fiscale che varia tra il 20% e il 30% della posizione riscattata (si veda, per un maggiore dettaglio, la sezione "TASSAZIONE").

B. riscattare il 50% della posizione individuale maturata in caso di: 

  • cessazione dell’attività lavorativa che comporti l’inoccupazione per un periodo di tempo non inferiore a 12 mesi e non superiore a 48 mesi
  • cessazione dell’attività lavorativa preceduta da cassa integrazione guadagni
  • cassa integrazione guadagni a zero ore della durata di almeno 12 mesi
  • mobilità

Questo tipo di riscatto è fiscalmente più favorevole

C. riscattare il 100% della posizione individuale maturata in caso di:

  • invalidità permanente che comporti la riduzione della capacità di lavoro a meno di un terzo
  • cessazione dell’attività lavorativa che comporti l’inoccupazione per un periodo di tempo superiore a 48 mesi.

Questo tipo di riscatto è fiscalmente più favorevole.

N.B In questo caso, nei 5 anni precedenti al pensionamento non è possibile riscattare la somma, si accede automaticamente alla rendita.

COME FARE

È sufficiente compilare l’apposito modulo, allegando i documenti richiesti per ogni casistica, farlo compilare all’ufficio del personale nella parte di competenza dell’azienda e spedirlo a Fonchim via fax (02/67100951 - 02/66718091).

TASSAZIONE

La tassazione del riscatto

MODULI

I moduli per la richiesta

Sei qui: Home